• Menu
  • Menu

Come arrivare alle Cicladi – un biglietto per il paradiso

Immagina: ti siedi davanti al computer e inizi a scrivere due righe su come arrivare alle Cicladi, convinto di poter dominare le tue emozioni; all’improvviso però tutto ti torna in testa: quel mare cristallino, quelle case bianche lucenti, quell’accoglienza calorosa, quei tramonti indimenticabili.

E ancora quel miele sulla feta da leccarsi i baffi, quei gatti adorabili a ogni angolo, quei luoghi che pensavi esistessero solo nelle favole, dove vorresti immediatamente teletrasportarti per fuggire da una fredda notte invernale e immergerti a ritmo di sirtaki.

A questo punto desidereresti solo una cosa: fare due click e e prenotare il prossimo traghetto per Mykonos. Tranquillo, è la malattia più bella del mondo: la grecite, nella sua variante cicladica!

Se sei mai passato dalle Cicladi ti sarai sicuramente imbattuto nella questione traghetti (e se non ci sei ancora andato devi assolutamente rimediare): comunque la si metta, un traghetto è quasi d’obbligo anche se non è l’unico mezzo per arrivare e spostarsi tra le 24 isole (abitate, nel complesso sono molte di più) disposte in cerchio nel Mar Egeo sotto Atene.

In quest’articolo scoprirai quindi come:

  • Arrivare alle Cicladi più conosciute;
  • Muoversi tra le varie isole per arrivare a esplorare anche la più segreta;
  • Quali siti consultare e consigli sui prezzi.

Se leggerai fino in fondo non avrai più scuse: sarai pronto a prenotare il tuo biglietto per il paradiso. SI PARTE!

porto di Naxos
Il grazioso porto di Naxos e la sua Chora, la capitale dell’isola

Come arrivare alle Cicladi: vie di accesso principali

Le nostre “stairway to heaven” sono principalmente due: il traghetto e l’aereo. Il primo più autentico, economico e rilassante, il secondo più veloce e comodo.

Traghetti

I traghetti partono principalmente dai tre porti della capitale greca, Atene: Rafina, Lavrio e soprattutto il Pireo, il porto più grande e hub delle maggiori compagnie di navigazione egee.

Ogni compagnia ha i suoi prezzi e la sua flotta; sicuramente quella con cui vi imbatterete più spesso nelle Cicladi è Blue Star Ferries, che fonda le sue radici su grandi ma lenti traghetti. Così anche ANEK Lines, che serve preferenzialmente le Cicladi occidentali insieme a altre isole greche e a collegamenti con l’Italia. Infine citiamo Zante Ferries.

Abbiamo provato tutte queste compagnie e le nostre esperienze sono state buone; i ritardi non sono mai stati importanti e il prezzo è sicuramente vantaggioso: per alcune tratte, spesso lunghe ore, si spende anche meno di 10€ a persona (es: Kythnos-Sifnos con Zante Ferries 9€).

Altre aziende invece fondano la propria attività sulla rapidità: Hellenic Seaways, Seajets e Aegean Speedlines su tutte; queste sono le scelte giuste se si vuole risparmiare tempo e arrivare rapidamente in paradiso, ma spesso a costi tre/quattro volte superiori alle sorelle lente.

Potresti trovarti a spendere 30€ per una navigata di 40 minuti; dipende dalle tue priorità quindi non possiamo consigliarti l’una o l’altra soluzione.

Infine, alcuni traghetti interessanti partono da Rafina (nord-est di Atene) e Lavrio (punta sud della penisola Attica): ti segnaliamo il Marmari Express in partenza da Lavrio che in un’ora ti porterà a Kythnos, perla cicladica molto amata dai greci e fuori dalle destinazioni turistiche internazionali (ecco qui un assaggio dell’isola).

Come orientarsi in questa giungla marina di traghetti? Te lo spieghiamo tra poco!

Aerei

Ok, per arrivare a Atene intanto un aereo dovrai prenderlo per forza, a meno di una lunga traversata in nave o di un on the road attraverso i balcani (che non disdegnerei, sia chiaro).

Una volta arrivato nella capitale ellenica potrai optare per i traghetti oppure per rapidi e piccoli aerei di Olympic Air o Sky Express, sfruttando i 6 aeroporti sparsi nelle Cicladi: si trovano a Milos, Paros, Naxos, Syros, Mykonos e Santorini.

Questo è ovviamente il modo più costoso di raggiungere le Cicladi da Atene, e allo stesso tempo (sorpresa, eh?) il più rapido! Solo quaranta minuti da Atene alla meravigliosa Milos (prezzo intorno ai 60€), nonostante le compagnie sovracitate non godano di fantastiche recensioni online.

Infine si può arrivare a Mykonos e Santorini direttamente dai principali aeroporti italiani con voli gestiti anche da compagnie low-cost (es: Ryanair) anche se più costosi dei corrispettivi voli per Atene; se sei diretto a una di queste isole o alle isole vicine scandaglia i comparatori (es: SkyScanner) in cerca di offerte.

come arrivare alle cicladi traghetto
Foto di Máté Markovics da Pixabay. Nave Dionisos Solomos, della Zante Ferries

Come muoversi tra le Cicladi

Un gruppo così numeroso di isole una vicina all’altra è un’occasione unica per vederne più di una: noi ne giriamo sempre almeno 3 e ognuna regala delle sorprese diverse.

Per muoversi in comodità e con gli orari che vuoi stavolta non c’è scelta: traghetto is the way! Da ogni isola abitata dell’arcipelago partono sempre una miriade di traghetti per ogni evenienza e per ogni portafoglio.

I biglietti comprati online spesso vanno ritirati sul posto, ma ci sono diversi uffici dedicati di fronte a ogni porto, quindi non c’è il rischio di rimanere senza, non preoccuparti!

Ti facciamo un esempio di itinerario: a luglio 2020 abbiamo organizzato un tour delle Cicladi occidentali fermandoci a Kythnos, Sifnos e Milos (ve le consigliamo tutte, sono uniche nel loro genere); gli spostamenti sono stati: Lavrio-Kythnos (12,50€, con Marmari Express), Kythnos-Sifnos (9€, con Zante Ferries), Sifnos-Milos (6,50€ con Blue Star), Milos-Pireo (38€, con ANEK Lines). 

In tutto sono solo 66€ a testa e 3 isole visitate! Non male una media di 22€ a isola dai… 

Come arrivare alle Cicladi: i siti da consultare

Esistono svariati comparatori online che consentono di cercare, confrontare e acquistare i traghetti operanti nelle Cicladi, ma noi utilizziamo sempre lo stesso: ferries.gr.

Questo sito, dal design tradizionale, è ordinato e semplice da usare e contiene anche la funzione multi-tratta (se non sai di che si tratta, dai un’occhiata qui).

Inoltre, i prezzi mostrati durante le ricerche sono gli stessi che trovate sulle pagine ufficiali delle compagnie, senza alcuna maggiorazione; ovviamente, il vantaggio è che con questo comparatore vi verranno mostrati tutti i traghetti disponibili in giornata, non solo quelli di una compagnia.

Vi lasciamo qui sotto un esempio della schermata di comparazione e scelta dei traghetti, con tanto di durata della navigazione.

come arrivare alle Cicladi esempio tratta
Esempio di viaggio sola andata dal Pireo (Atene) a Santorini a metà luglio

Allora, adesso sei pronto per staccare il tuo biglietto per il paradiso! Facci sapere che ne pensi nei commenti e non dimenticarti di seguirci sui nostri social per non perderti niente. Alla prossima!

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *