• Menu
  • Menu
bacio a Assisi Umbria

Dove andare a settembre in Italia

Siete già tornati dalle vacanze e avete già voglia di ripartire? Oppure state pianificando un viaggio fuori stagione, ma non sapete dove? No problem, tra qualche minuto avrete le idee più chiare su dove andare a settembre nel nostro meraviglioso paese.

A nostro parere settembre è il mese perfetto per ogni tipo di viaggio, dal mare alla montagna, dai ghiacciai alle isole, fino ai borghi e alla campagna. I motivi

  • Non è un periodo molto affollato, specialmente in Italia;
  • La scarsa domanda porta i prezzi a un dimezzamento rispetto al mese di agosto;
  • Il meteo è spesso abbastanza clemente da permettere la visita di ogni tipo di destinazione, ma quasi mai eccessivamente caldo come nei mesi di luglio e agosto.

Ci sono però alcuni luoghi dove andare a settembre che sono ancora più magici rispetto ad altri proprio perché lo svuotamento settembrino lascia assaporare in tranquillità ciò che poco prima era disturbato dal caos turistico. Ne proponiamo tre che, per esperienza, sono da non perdere!

I borghi tra Umbria e Toscana

La zona sud-est della Toscana e l’Umbria costituiscono una zona d’Italia unica, dove non si può fare mezz’ora di auto senza incontrare un posto da sogno in pieno stile medievale. Letteralmente! Non solo borghi, ma anche campagna, relax e natura a ritmo di fine estate. Dunque se si è in cerca di luoghi nel centro Italia dove andare a settembre questo non potete non considerarlo!

Recentemente abbiamo avuto la fortuna di visitare questa zona e possiamo dire con certezza che, scegliendo bene i giorni in base al meteo, in un solo weekend di settembre ci si può riempire gli occhi e il cuore di emozioni, senza patire né il caldo né la ressa. Poi oh, mica vi arrestano se ci state di più, anzi sarebbe criminale non considerarlo se si può.

Solo per citare qualche nome: Siena, San Gimignano, Pienza e la Val d’Orcia, Gubbio, Assisi, Spello, Perugia… sono sicuro che una lista della spesa lunga un’ora non interessa a nessuno quindi mi fermo qui. Il concetto tanto lo avete capito: di scoprire, qui, non si finisce mai!

Sicuramente il vantaggio principale di settembre per questa destinazione è la temperatura: considerando le lunghe camminate in mezzo ai vicoli medievali che vi attendono, i 35 gradi di agosto potrebbero essere un problema non da poco. Stessa cosa per la pioggia, quindi vi consigliamo un last minute controllando il meteo per i giorni che avete in mente. Tanto a settembre la scelta degli alloggi non sarà un problema, neanche all’ultimo secondo.

Un angolo di paradiso direttamente al centro dello stivale, ma se il relax, le passeggiate alla scoperta dei borghi e le mangiate tartufate non vi bastano… vi basta continuare a leggere qui sotto, avventurieri settembrini.

Vicolo ad Assisi

Il lago di Garda, parco compreso

Per chi vuole unire tradizioni, natura, relax ma anche avventura, ci sono pochi posti migliori di questo: oltre a essere una zona naturalisticamente ricca (non a caso molto frequentata anche da turismo internazionale), offre Gardaland, che per un adrenalinico come Nino è un sogno ad occhi aperti.

Il consiglio per godersi al meglio questa destinazione a settembre è certamente quello di studiarsi bene il meteo prima di partire ed evitare, se possibile, il weekend: la zona è spesso soggetta variazioni meteorologiche anche a causa della sua vicinanza con le montagne e il parco nei weekend non permette una visita rilassata, viste le chilometriche file alle attrazioni.

Se scegliete un weekend però, fate in modo che sia dopo la riapertura delle scuole perché questo toglierà una discreta fetta dei clienti del parco divertimenti. Personalmente noi ci siamo stati tre giorni nella settimana di riapertura scolastica e il parco era semivuoto.

Dove alloggiare? Per visitare il parco ed il lago insieme la scelta giusta secondo noi è la deliziosa Peschiera del Garda oppure Valeggio sul Mincio, entrambi molto vicini a Gardaland. Inoltre, se siete in zona, non perdetevi il Giardino Sigurtà, che ci ha regalato una passeggiata rigenerante tra fiori, prati e laghetti con piante provenienti da tutto il pianeta.

dove andare a settembre
Lago di Garda

Le nostre isole magiche: Sicilia e Sardegna

Può sembrare scontato, ma non si può lasciare fuori dalla lista la coppia di isole che il mondo intero ci invidia. Sicilia e Sardegna danno il meglio a settembre, quando le spiagge si svuotano, il mare è caldo e le temperature non più torride consentono di mescolare vita da spiaggia a lunghe camminate e visite a parchi naturali sconfinati.

I pochi turisti di questo periodo consentono anche di prenotare last minute a prezzi comunque convenienti, in modo da evitare eventuali settimane meteorologicamente non ottimali (comunque non usuali a settembre, soprattutto in Sicilia). Dunque scegliete la zona che più amate, prenotate un traghetto o un aereo, procuratevi un’auto e esplorate a più non posso. In certe spiagge potreste trovarvi addirittura soli… un’esperienza unica!

Roccia dell'Orso arcipelago
Vista dala Roccia dell’Orso in Sardegna

Speriamo quindi di avervi dato degli spunti affascinanti su dove andare a settembre per un viaggio “fuori stagione” coi fiocchi. E voi andate spesso in vacanza a settembre? Quali altri luoghi avete visitato in questo mese che hanno dato il loro meglio? Scatenatevi qua sotto nei commenti. SI PARTE!

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *