• Menu
  • Menu
canale venezia

Dove andare dopo la pandemia: 3 idee lampo per ripartire alla grande

Diciamocelo chiaramente, siamo tutti esauriti e non c’è bisogno di parlare ulteriormente di questo; oggi vogliamo invece farvi sognare in grande con tre idee italiane su dove andare dopo la pandemia. Non semplici luoghi turistici, ma posti da favola che vanno visitati finché la ressa di turisti stranieri non li ripopolerà inesorabilmente.

Si tratta di tre popolarissime destinazioni tutte italiane che se non avete ancora visto non potete assolutamente perdervi in questo 2021. Per ognuna di esse racconteremo brevemente la nostra esperienza vissuta nel 2020 alla scoperta di queste perle lasciate tutte per noi.

Ovviamente, anche se siamo stati felici nel poter ammirare tali bellezze in solitaria, non vediamo l’ora di poter rivedere questi luoghi affollati e pieni di opportunità di lavoro per tutte le attività legate al turismo che in questo momento soffrono come non mai. Un saluto e tanti auguri a tutti i lavoratori del turismo: noi faremo sicuramente la nostra parte per rilanciarvi al top!

Adesso allacciatevi le cinture e partiamo in sesta marcia verso la prima tappa di questo viaggio virtuale!

canali di venezia, dove andare dopo la pandemia
I colori degli inimitabili canali di Venezia

Dove andare dopo la pandemia: Venezia e la laguna

Sui suoi colori alcuni artisti del passato ci hanno costruito una carriera; nel presente noi ci costruiamo magnifici ricordi: Venezia è semplice magia, che ondeggia nel cuore come fanno i suoi colori sulle increspature dei canali.

Il nostro impatto con la città galleggiante è stato ancora più forte visto il momento in cui l’abbiamo visitata; a giugno 2020 Venezia era ancora in ripresa post-lockdown e le folle che la caratterizzano erano lontane, anche se a dir la verità non era completamente vuota come ce la immaginavamo, anzi.

Camminando per le stradine e oltrepassando gli innumerevoli ponticini tra i canali sentivamo la pace di una città storica, potente ma in quel momento calma come la brezza del mare. 

Capirete quindi che la nostra gioia è stata intensa: avevamo davanti a noi uno dei luoghi più visitati al mondo, forse il simbolo più lucente del Bel Paese nella mente dei turisti stranieri, il tutto in versione intima, assonnata, appena sveglia. Irripetibile… o forse no?

Ecco perché non potete perdervela nell’estate 2021, dove probabilmente, almeno nella prima parte, l’invasione di turisti stranieri non potrà avvenire. Pronti a scoprire Venezia come non mai? Allora prenotate il vostro hotel e cominciate a sognare!

CONSIGLIO: non perdetevi il giro in barca giornaliero sulle isole più belle della laguna! Costa appena 15-20€ e parte da San Marco o dalla stazione dei treni; il punto forte, secondo noi, è Burano, che vale una notte extra!

dove andare dopo la pandemia, colori tramonto
Come in un quadro, i colori del tramonto rimbalzano sinuosi sull’acqua dei canali veneziani. Il piacere degli occhi e dell’anima

Dove andare dopo la pandemia: Le Cinque Terre come non le avete mai viste

Altro giro, altra corsa, altra destinazione simbolo dell’Italia e della bellezza dei nostri paesaggi; tant’è vero che anche le cinque perle incastonate tra le aspre coste liguri sono meta ogni anno di migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo.

A giugno 2020 però quello che abbiamo vissuto è stato un viaggio in un calmo paradiso: la situazione ci ha permesso di percorrere i famosi sentieri a strapiombo sul mare in piena tranquillità e di esplorare i cinque paesini in un’intimità inedita.

Per questo non potete perdervi le Cinque Terre appena sarà possibile, ma soprattutto andate oltre la visita di Monterosso, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore, percorrendo il sentiero che da quest’ultima arriva a Portovenere.

Sarà una camminata lunga quasi 6 ore e gli scalini non sono pochi, ma se ve la sentite vi garantiamo che vi riconnetterete con la natura come non mai!

Se sognate di esplorare le Cinque Terre non perdetevi la nostra guida per pianificare il tutto al meglio.

 

visitare le Cinque Terre
Come resistere al fascino delle Cinque Terre? Non perdetevi i sentieri tra i paesini

Un consiglio spassionato: se potete, visitate le Cinque Terre a piedi, utilizzando il treno solo per tornare al vostro alloggio. I sentieri sono, a nostro modo di vedere, la vera punta di diamante della zona, insieme alla incredibile Vernazza. Tutte le info nella nostra guida.

“Dal porto di Vernazza le luci erano a tratti scancellate

dal crescere dell’onde invisibili al fondo della notte.” -Eugenio Montale

 

dove andare dopo la pandemia vernazza
La magia di Vernazza al tramonto

Una tappa immancabile: la nostra Firenze

Con il rischio di sembrare banali, non potevamo di certo permetterci di lasciar fuori da questa mini-lista la nostra amata casa; Firenze è bella in tutte le stagioni, ma alla riapertura, senza l’orda di turisti, sarà uno spettacolo magico che non potrete perdervi!

Fidatevi: camminare nelle strette vie rinascimentali e ammirare le immense piazze del centro nel silenzio porta con sé anche un velo di tristezza, ma permette di vivere il capoluogo toscano come mai prima. Forse neanche nel Rinascimento stesso!

Per cui se la domanda è “dove andare dopo la pandemia”, Firenze sarà sempre una risposta giusta. La nostra esperienza nel maggio 2020 è stata impressionante: passeggiando la sera in Piazza della Signoria vuota, forse solo con un altro paio di persone, e passando sotto la Galleria degli Uffizi in silenzio, solo col rumore di un violino che suonava in sottofondo, ci siamo resi conto del significato della parola “spettrale“.

Un’immagine che ci ricorderemo per sempre con un velo di tristezza ma anche con un alone di fascino; quel fascino che solo Firenze ci sa regalare.

E se avete poco tempo per visitarla, almeno fateci un salto e date un’occhiata a quest’articolo per scoprire cosa fare a Firenze in un giorno. 

piazza della Signoria
Due delle mie opere d’arte preferite!
ponte vecchio

Adesso siamo curiosi di sapere da quale di queste tre stupende destinazioni partireste: la magia di Venezia, i panorami delle Cinque Terre o il fascino impareggiabile di Firenze? Qual è la vostra risposta alla domanda “dove andare dopo la pandemia”?

Fatecelo sapere nei commenti, vi aspettiamo! Non dimenticate di dare un’occhiata anche ai nostri profili social, di cui trovate i link nel menù sulla destra. Alla prossima!

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *